Associazione Culturale Khorakhanè / C.F. 92170110289 / P. I. 04669160287 - info@khorakhanet.it / Tel 049 9815190

16/08/2013 Concerto dei “Free Jam”

16/08/2013 Concerto dei “Free Jam”

Sito ufficiale www.freejamband.com

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ICYdmvj6EH4&feature=share&list=UUTpQAaubWVeAzQIx9jFRtKQ]

La band si forma a Ferrara nel 1992 e per circa 10 anni si esibisce regolarmente, costruendo uno stile fortemente personale sia nella scrittura di brani inediti che nella rivisitazione del repertorio non originale: il nome “Free Jam”, ispirato al titolo del brano Freeway Jam di Jeff Beck, fu scelto perché descriveva perfettamente il desiderio di sperimentazione della band.

Dopo un lungo periodo di inattività, nel 2010 i due fondatori originari, Iarin Munari e Davide Candini, decidono di ricostituire la band con il proposito di incidere un album di brani inediti: dopo un’intensa attività in studio, “What About The Funky?”, lavoro con un’evidente impronta funky, viene rilasciato nell’ Aprile del 2012.

Un percorso nel quale i Free Jam, attraverso i loro testi, descrivono esperienze di vita, amori e perdite importanti, ironizzando di tanto in tanto su sé stessi, sul tema dell’informazione e sulle diverse “manie” dell’essere umano.

L’album vende e ruota nelle radio di molti stati come: Italia, Svizzera, Austria, Canada, Germania, Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Olanda, Ungheria, Svezia e Brasile e raggiunge la 55ma posizione della Indie Musik Like del Mei.

La band vince il concorso legato al Pistoia Blues Festival 2013 e si esibisce al fianco di Robben Ford, Robert Cray, Ben Harper, Lucky Peterson, The Beady Eye, The Black Crowes.

Gli arrangiamenti e la produzione artistica sono curati da Iarin Munari, musicista e produttore che da anni lavora in tourné, dischi, radio e tv al fianco di artisti come Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Paolo Belli, Alexia, Paolo Vallesi e nomi del soul jazz internazionale come Larry Ray (Drifters, Temptations, Platters, Jestofunk), Ruggero Robin e il trombettista Scott Steen (Royal Crown Revue), Jay Tee Teterissa (Candy Dulfer), Marco Pignataro.

La band è composta da:

Iarin Munari – batteria, Davide Candini – tastiere, voce solista, Roberto Catani – basso, Enrico Cipollini – chitarra, Enrico Di Stefano – sassofoni.

Associazione culutrale khorakhanè