Associazione Culturale Khorakhanè / C.F. 92170110289 / P. I. 04669160287 - info@khorakhanet.it / Tel 049 9815190

So Eco So Good 2012

So Eco So Good 2012

Il tema della edizione 2012

L’associazione Khorakhanè vuole promuovere l’interazione dei partecipanti sui temi dell’ambiente, della cittadinanza attiva e della crisi economica attuale. Questioni importanti, sulle quali i ragazzi dei gruppi di lavoro dell’associazione culturale Khorakhanè si sono confrontati in questi mesi attraverso degli incontri di auto-formazione e apprendimento orizzontale.

AMBIENTE
Approfondimenti e giochi interattivi prodotti dal gruppo ambiente su: la produzione di gas serra da parte dell’industria alimentare (in particolare gli allevamenti intensivi); l’acqua come bene comune; i possibili riutilizzi dei rifiuti e la corretta raccolta differenziata.

CITTADINANZA ATTIVA E CRISI ECONOMICA
La riflessione sul rapporto di fiducia/sfiducia tra i cittadini e i rappresentanti istituzionali, con un occhio di riguardo ai casi di successo di attivazione dei cittadini e di collaborazione con le amministrazioni nella definizione di progetti e iniziative condivise che stimolano la partecipazione dal basso e la ri-significazione delle istituzioni, in risposta ai fenomeni di sfiducia generalizzata, delega, apatia e disinteresse verso le questioni di carattere collettivo.

CRISI ECONOMICA
Spunti per poter interpretare l’evoluzione della crisi del sistema economico che colpisce attualmente i paesi dell’unione europea e che ridefinisce gli assetti globali e il ruolo dei governi nazionali, nella elaborazione delle politiche per risanare il debito pubblico e migliorare il benessere economico e sociale.

COLLABORAZIONI
“So Eco So Good” è realizzato in collaborazione con la Cooperativa ASA e prevede la partecipazione delle associazioni “Un Pozzo di Idee” e “Sul Divano” che organizzerenno all’interno dell’evento uno spazio “Cash Free” in cui sarà reso possibile lo scambio di oggetti tra i partecipanti.

Programma degli eventi

Venerdì 4
> h. 22.00 – Concerto “Crank Jazz Trio” – Concerto della celebre formazione “Crank Jazz Trio” che spazia dal Mainstream al modale, passando per il groove del funky/R&B e della Bossanova

Sabato 5
> h. 22.00 – Dj-set “Rough & Tough” – Ska, Rocksteady, Reggae, R&B, Soul, Funk 100% Vinile.
Paskal e Ticchio selezioneranno il consueto cocktail di r&b, funk, boogaloo, ska e reggae, ovviamente e come sempre solo da vinile originale.

Domenica 6
> h. 21.30 – Spettacolo teatrale, “Niente più niente al mondo” di Massimo Carlotto, interpretato da Gianni Stoppelli, a cura di Zaìro Teatro.

Lunedi 7
> h. 21.30 – Proiezione del film “Life in a day”, esperimento cinematografico collettivo nato da una collaborazione tra Youtube, l’azienda LG e i registi Kevin Macdonald e Ridley Scott. La vita in un giorno (Life in a Day) è un film documentario il cui progetto – un esperimento globale per la creazione del più grande lungometraggio generato dagli utenti – è stato annunciato da YouTube il 6 luglio 2010. È classificato come il primo Social Movie della storia.

Il 24 luglio 2010, gli utenti della community di YouTube, hanno avuto 24 ore di tempo (esattamente dalle 00:01 alle 23.59) per immortalare uno spaccato della propria vita con una videocamera ed inviare il/i file al relativo canale YouTube del progetto entro il 31 luglio 2010. Il produttore esecutivo è stato Ridley Scott che ha fatto selezionare i filmati dal regista Kevin Macdonald, già Premio Oscar al miglior documentario nel 2000, e montare i video selezionati da Joe Walker. Il film completo dura 94 minuti e 57 secondi ed include scene tratte da 4.500 ore di girato disponibile in 80.000 iscrizioni provenienti da 140 nazioni.

Martedì 8
> h. 21.30 – Spettacolo teatrale – “Charivari” a cura di Aulò Teatro e MetaArte – Associazione Arte e Cultura, regia di Manuela Frontoni.

La tradizione della danza macabra, l’esercito di scheletri che danzando accompagna i viventi all’ultimo viaggio, è documentata da una ricchissima produzione iconografica e musicale che ha attraversato i secoli. Lo spettacolo prende spunto da tale tradizione per creare una performance che ripercorre la natura duplice della danza: da una parte rito apotropaico che serve ad esorcizzare la paura della morte e dall’altra consapevole accettazione della forza ineluttabile dell’ultima visitatrice.

Mercoledì 9
> h. 20.30 – Spettacolo teatrale, “Studio sul Caligola di Albert Camus”, regia di Gianni Stoppelli con i partecipanti al laboratorio “Ti aspetto fuori”.

> h. 21.00 – Concerto, “Luca Bassanese” – Teatro canzone, Folk.
« …nessuno può rubarti nulla se ciò che hai di più caro è la tua coscienza, nessuno può rubarti nulla se ciò che hai di più caro sono i tuoi pensieri. »
(Luca Bassanese, Confini)

 Giovedì 10
> h. 21.30 – Concerto, “Vibrathane” – Elettronica dal vivo.

 Venerdì 11
> h. 21.30 – Concerto, “The Cialtrons” – Ska Reggae.

“Dopo sei anni di The Good Mood Band, piu di cento concerti da roma al trentino, tre stravolgimenti di formazione e una crisetta di identità, la band acquista sei camicie da bowling, una nuova consapevolezza e un bel cappello di paglia… –THE CIALTRONS — are here”

Sabato 12
> h. 21.30 – Concerto, “Bube Sapravie” – Echi circensi ed est-europei legati al klezmer e ai balli popolari, che si fonde con ritmiche sudamericane spaziando dal tango argentino al jazz contemporaneo.

Domenica 13
> h. 21.30 – Spettacolo teatrale “Anagramma via Artom” testo e regia di Gianni Stoppelli, interpretato da Mattia Pastò, a cura di Zaìro Teatro.