Associazione Culturale Khorakhanè / C.F. 92170110289 / P. I. 04669160287 - info@khorakhanet.it

Rassegna Pelle – dal 26 maggio al 12 giugno 2016

Rassegna Pelle – dal 26 maggio al 12 giugno 2016

La pelle umana con i suoi diversi colori è il principale strumento usato per applicare i principi di discriminazione razziale. Allo stesso tempo la pelle è anche il confine dove termina il corpo di una persona e inizia quello di un’altra. Inteso come limite della fisicità e della soggettività, la pelle è il territorio dove avviene lo scambio dell’esperienza.”

RASSEGNA PELLE – dal 26 maggio al 12 giugno tra Padova e Abano Terme.

Il linguaggio cinematografico come momento d’incontro e di scambio tra diverse culture, per mettere in dialogo le tante comunità presenti a Padova.

Da un’idea di Marco Fantacuzzi – Cinema Key, un progetto a cura di Associazione Kinima, vincitore del bando MigrArti promosso dal Ministero dei Beni Culturali.

Realizzato in collaborazione con: Associazione Mimosa, Associazione Studenti Universitari, Associazione Khorakhanè, Associazione Valide Alternative, Associazione Secondo Tempo, Kinocchio – Il cinema in movimento, con il cofinanziamento di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Scarica il programma in formato .pdf

Su oltre 500 progetti culturali proposti al MiBact per il bando MigrArti, “Pelle” si è classificato al secondo posto tra le rassegne di cinema, preceduto in graduatoria per punteggio solo dalla Cineteca di Bologna.

L’iniziativa sarà completamente gratuita e si svolgerà tra il 26 maggio e il 12 giugno, in vari luoghi della città di Padova e sarà suddivisa in quattro filoni di attività distinti e complementari tra loro: proiezione di film presso luoghi simbolici della città; Incontri con autori, scambio con giovani artisti locali, interazioni con il pubblico; Coinvolgimento delle comunità di stranieri attive sul territorio di Padova; E un evento speciale del progetto in occasione della Festa della Repubblica.

I film e i documentari messi in rassegna vertono su tematiche d’attualità, complessa e talvolta drammatica, come l’emigrazione, l’identità e i sogni delle seconde generazioni, l’integrazione a scuola, nei quartieri e nelle iniziative culturali, l’incontro-scontro di culture diverse, le discriminazioni razziali, la realtà dei profughi e dei centri d’accoglienza.

Le location scelte per le proiezioni sono tutti luoghi simbolici della città di Padova, in alcuni casi per il loro fascino in altro proprio in quanto contrassegnati dal degrado e per questo stigmatizzati: dalla scalinata del Portello al piazzale della stazione ferroviaria, dalla Golena San Massimo a piazzetta Gasparotto, dal circolo Strada Facendo (parco Brentelle) all’I’M Lab di Abano Terme.

Uno dei punti di forza della rassegna Pelle è l’alleanza tra diverse associazioni che lavorano sul territorio, sia in ambito culturale che con comunità di stranieri e immigrati a Padova e provincia, e che si sono fatte interpreti di una serie di attività integrate e in stretta relazione con il programma delle proiezioni cinematografiche.

“Pelle” é infatti un’iniziativa culturale e sociale che intende offrire alla città di Padova l’opportunità di vivere un’esperienza in cui il cinema servirà come strumento per compiere un percorso di conoscenza reciproca e riflessione, sui temi dell’integrazione tra comunità di origini diverse e sull’identità in trasformazione della società che cambia.

Nel corso della rassegna si svolgeranno dunque incontri e dibattiti, per coinvolgere in modo trasversale la cittadinanza su argomenti quali l’identità dei nuovi italiani, i figli degli immigrati, l’integrazione tra diverse culture e la trasformazione sociali, le dinamiche del lavoro nella società multietnica, i linguaggi giovanili nella contaminazione culturale.

Fondamentale nello sviluppo di “Pelle” è proprio il dialogo aperto e continuo con la città, rinforzando il rapporto con le associazioni e i singoli rappresentanti delle diverse culture, coinvolti attivamente nella selezione di film da condividere e in particolare nell’organizzazione e gestione dell’evento, carico di significato simbolico, che si svolgerà al Parco Brentelle il 2 giugno, festa della Repubblica, come riaffermazione di una nuova identità italiana in piena trasformazione.

IL PROGRAMMA

La rassegna si articolerà in tre settimane, per dieci serate complessive.

Scarica il programma in formato .pdf

 

Associazione culutrale khorakhanè