Associazione Culturale Khorakhanè / C.F. 92170110289 / P. I. 04669160287 - info@khorakhanet.it / Tel 049 9815190

“So Far So Good” 2008 – il tema

“So Far So Good” 2008 – il tema

I TEMI AFFRONTATI E L’ODISSEA DI ULISSE

Per la seconda edizione abbiamo deciso di dare “ordine” ai temi trattati prendendo in prestito la struttura del caro vecchio poema omerico e dei suoi profondi significati simbolici.
Abbiamo proposto un percorso a tappe giocato sul parallelismo tra l’Odissea e l’Oggi:

IL VIAGGIO DI ULISSE E IL NOSTRO VIAGGIO

L’ISOLA DI CALIPSO: nonostante la ninfa dia ad Ulisse qualsiasi cosa egli desideri, la nostalgia per Itaca si fa sempre più forte e struggente, finchè Zeus su richiesta di Atena impone alla ninfa di lasciarlo partire. Il Bar CALIPSO: un luogo di benessere di ristoro, in cui fare tappa prima di affrontare il lungo viaggio.

NAUSICAA E ALCINOO: partito dall’isola di Calipso, Ulisse naufraga nella terra dei Feaci, dove viene soccorso da Nausicaa, figlia del Re Alcinoo, che gli procura navi ed quipaggio per tornare ad Itaca. Gazebo KHORAKHANE’: un punto informativo sull’associazione e gli strumenti che che ha da offrire per affrontare meglio il “viaggio“.

IL CICLOPE POLIFEMO: I ciclopi sono descritti come i superbi e senza legge che abusano indiscriminatamente del loro potere, ma Ulisse riesce a fuggire grazie all’astuzia…”il mio nome è Nessuno”… La SATIRA: già ai tempi di Omero, usata come difesa contro i ciclopi, diventa oggi un importante stimolo alla riflessione e alla messa in discussione.

EOLO: Ulisse e i soui compagni giungono nell’isola di Eolo il custode dei venti, il quale dona ad Ulisse un otre contenente le vie dei venti impetuosi, intimandogli di non aprirlo per nessun motivo. I compagni di Ulisse però credendo che l’otre contenesse preziosi, mossi dall’avidità e l’invidia lo aprono. AVIDITA’ ED INVIDIA: sono gli elementi centrali di questo brano e spesso la fonte di comportamenti irresponsabili e non sostenibili.

LESTRIGONI: giunti nella città di Lamo, i lestrigoni, i suoi abitanti giganti, li accolgono scagliandoli addosso massi, distruggendo tutte le navi e uccidendo i rispettivi equipaggi. I MIGRANTI: come accogliamo gli Ulisse del terzo millennio? I Migranti che solcano il mediterraneo?

CIRCE: la maga che trasforma gli uomini in porci, si innamora di Ulisse che trascorre nella sua isola un anno di quiete. ANGOLO ‘ARGHILE’: dove potersi rilassare  lungo il percorso e assaggiare i vari tipi di tabacco con la tradizionale pipa ad acqua.

VIAGGIO NELL’ADE: Ulisse è costretto a fare un viaggio nell’Ade per interrogare l’indovino  Tiresia sul suo ritorno. DIRITTI UMANI:  l’ade rappresenta nel poema omerico l’inferno.  In questa tappa si parlerà degli “inferni”, delle violazioni dei diritti umani e di sfruttamento delle persone in diverse zone del mondo

SIRENE: che attirano gli uomini con un canto soave verso la morte certa, ma Ulisse ancora una volta grazie all’itelletto riesce a salvare sé stesso e il suo equipaggio. PUBBLICITA’ E BISOGNI INDOTTI: le sirene di oggi non sono altro che i messaggi e le pressioni, che ci spingono ad adottare uno stile di vita e di consumo sempre più sfreneto/scellerato, ormai non più sostenibile per il nostro pianeta.

SCILLA E I CARIDDI: sfuggiti alle sirene, il gruppo si trova ad affrontare i due terribili mostri dello stretto di messina, che divorano uomini e inghiottono imbarcazioni. MAFIA E ‘NDRANGHETA: i mostrri italiani che fanno scomparire e mettono a tacere ighiottono incutono timore.

LE VACCHE DEL SOLE: oltrepassato lo stretto arrivano all’isola del sole, dove pascolano le vacche di Zeus, sacre ed intoccabili. Avendo finito le prvviste di cibo, i compagni di Ulisse in sua assenza uccidono le vacche del sole e scatenano le ire di Zeus che li uccide IL CIBO E LA FAME.  Qual è la situazione alimentare nel mondo e cosa sappiamo delle nuove tecnologie genetiche dell’industria alimentare?

RITORNO AD ITACA: gli ultimi 11 canti narrano il ritorno ad Itaca di Ulisse un ritorno che lascia molti interrogativi insoluti e sfide da vincere IL NOSTRO FUTURO: qual è la nostra Itaca e quale direzione vogliamo dare al nostro viaggio? Delle domande accompagneranno i visitatori verso l’uscita della festa.

Associazione culutrale khorakhanè

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*