Associazione Culturale Khorakhanè / C.F. 92170110289 / P. I. 04669160287 - info@khorakhanet.it / Tel 049 9815190

“So Far So Good” 2011 – presentazione e significati

“So Far So Good” 2011 – presentazione e significati

So Far So Good è un momento di aggregazione e divertimento, che al tempo stesso vuole favorire la conoscenza e la riflessione su alcuni temi legati al nostro presente ed imminente futuro.

Il nome significa fino a qui tutto bene, sintetizza il clima di incertezza in cui siamo immersi e vuole essere un monito, un avvertimento a non prendere sottogamba le grandi sfide che il futuro ci chiede di affrontare.

So Far So Good è un evento organizzato da giovani, che mettono in gioco energie creative, capacità, competenze e idee. Questa è la chiave del successo che ha contraddistinto le edizioni precedenti e che fa crescere costantemente il numero di artisti, musicisti, fotografi, organizzatori, collaboratori e pubblico.

So Far, So Good è musica, arte, cultura, socialità e ottimi cibi etnici; è una manifestazione orientata al futuro perché continua ad attirare giovani potenzialità offrendo loro opportunità di partecipazione e crescita e perché tratta temi rispetto ai quali le nuove generazioni si dovranno pronunciare.

EDIZIONE 2011 – IDENTITÀ E CONFINI

Il festival ogni anno presenta un argomento diverso su cui invita a riflettere i partecipanti alla manifestazione e il tema principale della festa sarà anche quest’anno l’ “IDENTITÀ”, in collegamento con il progetto “Y-Our-Identity” (http://youridentityproject.wordpress.com).

Il tema verrà sviluppato utilizzando la metafora del CONFINE, quello strano spazio che si trova “tra” le cose, che le mette in contatto e al contempo le separa, siano esse persone, cose, culture, identità, spazi.

COS’È IL CONFINE?

Le persone sono chiamate a confrontarsi sul concetto di confine considerato sia come linea di chiusura, di esclusione, di barriera impenetrabile dove isolarsi e preservare la propria identità, sia come spazio di interazione, di incontro, di sperimentazione,  dove ogni identità esiste proprio in quanto esistono le altre.

Piero Zanini “Significati del confine”
“Per ciascuno di noi un confine può essere in tempi diversi il simbolo di una chiusura, ma anche quello di un’apertura; può significare l’inclusione o l’esclusione da un ambito particolare.
 Anche la moralità che esso racchiude può apparire diversa e più o meno condivisibile, a seconda di dove ci troviamo. Un confine racchiude in sé tutto e il contrario di tutto a seconda di come, e soprattutto da che punto, lo guardiamo.”

Associazione culutrale khorakhanè

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*